Stupirsi senza Heller?

Certo, il flashmob in piazza Duomo dà prova di creatività e buon senso!

L’evento a favore di un Giardino Vescovile libero ed aperto che si è svolto sabato in piazza Duomo, ha perfettamente connesso l’azione del flashmob e una sorta di opera d’arte temporanea. Le promotrici Magdalena Fischnaller, Barbara Plagg e il loro gruppo si sono dimostrate alquanto competenti, raccogliendo simpatia fra la popolazione e rappresentanza mediatica.

Senza polemiche, ma con chiari messaggi d’invito alla sobrietà e la tanto ben riuscita quanto temporanea trasformazione del centro piazza in un mare di piante, hanno trasmesso con risolutezza che c’è l’alternativa al costosissimo megaprogetto Heller.

Sindaco e giunta comunale continuano invece a ribadire che, ormai, il percorso di realizzazione del giardino/evento è già avviato. Vogliono far credere che l’ampio consenso in seno al consiglio comunale rispecchi la volontà dei cittadini e vogliono dare pure l’impressione che l’incarico a Heller e il finanziamento di 10 milioni di Euro siano praticamente certi. Ma non è così, anzi. L’appalto presenta gravi debolezze giuridiche, le conseguenze della crisi Covid19 sono sottovalutate, così come viene ignorato lo stato d’animo in gran parte della cittadinanza.

L’azione partecipata in piazza Duomo è stata una fortissima indicazione di quale sia la volontà dei cittadini ed un chiaro segnale verso la necessità di un sostanziale ripensamento a seguito della crisi.

Sarebbe da augurarsi che pure i nostri governanti comunali potessero godere di un minimo di quella fantasia e creatività dimostrata dall’azione di sabato.

Un passo in dietro, un ripensamento farebbe molto bene ai cittadini di Bressanone e pure ai contribuenti della nostra provincia. Il prestigio di A. Heller – quale “artista di fama mondiale” – rimarrebbe certamente inviolato, anche senza una nuova prestazione a Bressanone.

Subscribe
Notificami
guest
1 Kommentar
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
maria paola asson
maria paola asson
2 mesi fa

Flashmob davvero ben riuscito, fantasioso e delicato, nel rispetto delle norme anti Covit, che rispecchia il ‘saper fare’ delle donne per l’impegno del ‘bene comune’!

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto